Home / INGREDIENTI / Bava di Lumaca nei cosmetici coreani

Bava di Lumaca nei cosmetici coreani

Bava di Lumaca nei cosmetici coreani

Un ingrediente che è una caratteristica della cosmetica coreana è la bava di lumaca, perché è ricco di attivi molto importanti nelle formulazioni cosmetiche, funzionali per diverse problematiche della pelle.

Cosa contiene la Bava di Lumaca e a che cosa serve?

Per il momento folkloristico di oggi ecco una bella storiella: vi chiederete come mai la bava di lumaca sia stata impiegata in cosmetica?…Pare che nel 1980 in Cile, in un allevamento di lumache destinate al mercato francese, i lavoranti notarono che le ferite guarivano rapidamente e le loro mani erano molto morbide, da qui si mossero i primi studi di ricerca sulla bava di lumaca e il conseguente impiego in cosmetica.

Questa secrezione naturale (mucopolisaccaride) contiene per natura, in forma variabile:

  • acido glicolico (potere esfoliante, depigmentante e di rinnovamento cellulare),
  • allantoina ( idratante, antirossore, rigenerante cellulare),
  • elastina ( proteina idratante e protettiva)
  • vitamine (azione antiossidante),
  • peptidi ( azione seboregolatrice e protettrice),
  • collagene e
  • proteine ( elasticità e nutrimento).

Quindi per tutte queste peculiarità capiamo che è un ingrediente, come spesso l’ho definito, trasversale perché può andare bene per diversi tipi di pelle e diverse problematiche: aiuta a calmare gli arrossamenti, ha potere cicatrizzante, levigante e di rinnovamento cellulare, promuove l’elasticità e aumenta le difese della pelle.

Per questi motivi la bava di lumaca, può essere usata da pelli acneiche o che hanno sofferto di acne, da pelli che hanno bisogno di normalizzare la produzione di sebo, da pelli senescenti, con macchie cutanee o che hanno bisogno di una cura antiage, che contrasti la perdita di elasticità e hanno bisogno di minimizzare cicatrici e rughe di varia natura.

Come si ricava la bava di lumaca

Ho sentito dire cose assurde, tipo che le povere lumachine vengono bollite…non sto neanche a commentare questa cosa, a meno che non le si voglia mangiare, ci si arriva da soli a capire che la secrezione perderebbe tutto il suo effetto.

Vero è che la bava di lumaca viene prelevata, fitrata, ripulita e sterilizzata, le case cosmetiche ci tengono a precisare la non sofferenza dell’animale, ma alcune aziende pare che sollecitino la secrezione con radiazioni ionizzanti o anche con la centrifugazione, inoltre teniamo comunque presente che l’uso cosmetico è legato a quello alimentare, l’elicicoltura (allevamento di lumache a scopo alimentare), è un tipo di allevamento antichissimo, praticato in tutto il mondo.

Piccolo disclaimer: ad oggi, ci tengo a precisarlo, la bava di lumaca ad uso cosmetico, ovvero quella estratta e inserita nelle varie preparazioni non ha una vera conferma scientifica delle proprie virtù cicatrizzanti e antiossidanti, nel senso che molto dipende da come viene lavorata e dal quantitativo nell’INCI della formulazione e questo non è confermato scientificamente.

Cosmetici coreani con alte percentuali di bava di lumaca

Tali percentuali, ripeto, non fa dei cosmetici degli elisir miracolosi

Due delle migliori essence con bava di lumaca:

Quattro ottime creme viso con alte percentuali di bava di lumaca:

Per un effetto potenziato due sleeping mask:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *